logo

Dott. Capezzuto- Psicologo

Dott. Psicologo Maurizio Capezzuto

Psicologo/Psicoterapeuta.

Psicologo Capezzuto Iscritto all’albo degli psicologi del Lazio.

n°. 11569

Dott Capezzuto Psicologo Tuscolana

° Specializzato presso la scuola di specializzazione S.P.C di Roma.
° Fondatore del centro Eranos.
° Collaboratore con la A.S.L. rmB di Roma.
° Assistente universitario presso la cattedra di Psicologia della Personalità e delle differenze individuali presso La Sapienza di Roma.
° Collaboratore in diversi siti internet con la qualifica di esperto in psicologia e autore di diversi articoli.
° Promotore degli incotri di psicologia presso l’associazione culturale “Art’The” di Roma.

Dott. Capezzuto Maurizio Psicologo Tuscolana

Le prime tre sedute di terapia psicologica sono gratuite

chiama per un appuntamento o per ricevere più informazioni

Dott. Psicologo Maurizio Capezzuto tel +39 338 456 7663

Ci siamo formati presso la Scuola di Psicoterapia Cognitiva. Pochi sanno che il cognitivismo nasce come rivisitazione critica della psicoanalisi ed è attualmente l’approccio psicoterapeutico che ha più riconoscimento in ambito scientifico.

Nonostante ciò, essendo l’essere umano una realtà complessa ed in perenne evoluzione, riteniamo opportuna l’integrazione con altri indirizzi terapeutici, pur restando fedeli al nostro approccio di base.

Dalla competenza maturata in questi 20 anni di attività clinica, riteniamo che le esperienze con una forte componente emotiva, soprattutto se reiterate nel tempo, fanno sì che si strutturi nella psiche di ognuno di noi uno schema psicologico, che non è altro che una strategia che l’individuo trova per fronteggiare al meglio il ripresentarsi di quelle esperienze.

In un primo momento, lo schema è adattivo e, per quanto possibile, protettivo per la persona.

Le cose si complicano quando, a causa di questi schemi psicologici, la persona risponde ad esperienze apparentemente simili a quelle passate con modalità che erano collaudate per queste, non riuscendo a trovarne di nuove e più efficaci e, a questo punto, si genera disagio e sofferenza psicologica.

La terapia cognitiva punta a far riconoscere e comprendere al paziente il suo funzionamento , aiutandolo a sciogliere quei nodi che lo tengono ancorato al passato e che non gli permettono di esprimersi liberamente e sviluppare le sue potenzialità.

Attraverso questa consapevolezza il paziente migliora notevolmente la qualità delle sue relazioni, in quanto acquista anche la capacità di esprimere efficacemente le proprie emozioni e i propri desideri.

Dot. Maurizio Caopezzuto – Psicologo Tuscolana